COME MOSTRARE ANNUNCI ADSENSE ATTINENTI AL PROPRIO SITO O BLOG?

Vi è mai capitato che appaiano nel vostro blog degli annunci non attinenti agli argomenti che trattate? A ausa degli annunci non attinenti diminuiscono i clic sui banner di adsense perchè ciò che viene proposto non è di interesse dei visitatori. Quindi perchè non guadagnare un fico secco quando già è difficile vedere dei guadagni con adsense? Per risolvere questo problema è importante rendere gli annunci più attinenti facendo escludere a google adsense determinati inserzionisti, ecco come fare:

1. Bloccate le categorie sensibili: Adsense permette di escludere determinate categorie, quindi se il vostro blog parla di webmarketing potete tranquillamente escludere categorie come medicina, musica, chirurgia estetica, ecc. Per far questo bisogna accedere nel pannello di adsense e cliccare su Consenti e blocca annunci > Opzioni di blocco > Categorie sensibili. A questo punto appariranno le categorie bloccabili. Nella schermata ci sono 2 colonne che mostrano la percentuale delle visite che ricevono gli annunci con i rispettivi guadagni negli ultimi 30 giorni, grazie a questi dati è possibile capire se delle categorie rendono comunque anche se non sono proprio attinenti.

2. Bloccate gli url degli inserzionisti: se ad esempio il vostro è un sito di servizi di realizzazione di siti web e all’interno ospitate degli annunci adsense, nel caso vi uscisse tra gli annunci qualche competitor, potete tranquillamente bloccarlo, per far questo basta andare su Consenti e blocca annunci > Opzioni di blocco > URL inserzionisti inserendo l’url del competitor.

Come sapere qual’e l’url dell’inserzionista?
Per gli annunci di testo basta copiare l’indirizzo dell’annuncio.
Per gli annunci visuali si può andare sul logo di adsense in basso a destra dell’annuncio, in questo modo nel browser apparirà l’indirizzo dell’annuncio, a fine indirizzo c’è anche l’url dell’inserzionista. Ad esempio potrebbe apparire un indirizzo tipo questo: http://pagead2.googlesyndication.com/pagead/adclick?sa=l&(…)&adurl=http://www.dmail.it&client= . A voi interesserà la parte che ho messo in grassetto che sarebbe l’url del sito da escludere.

3. Targeting per sezione: Se i primi 2 consigli non dovessero risolvere il problema potete utilizzare il targeting per sezione che permetterà di individuare i contenuti html o testuali da mettere in maggiore o minore evidenza. I tag per mettere in risalto una sezione di pagina sono i seguenti:

<!– google_ad_section_start –>

qui dovete inserire le parole che volete che siano messe in risalto

<!– google_ad_section_end –>

Con il targeting per sezione è possibile inserire il numero desiderato di sezioni di pagina, considerate che le modifiche possono essere attuate nel giro di 2 settimane.
Attenzione però, google dice di dare maggiore enfasi solo alle sezioni significative dei contenuti pertinenti perche è vietato far apparire annunci non attinenti.

4. Nicchia precisa: se il vostro sito parla di una nicchia precisa sarà più semplice per Google adsense far apparire gli annunci più pertinenti. Intanto grazie a questi consigli dovreste vedere aumentare il CTR e i guadagni!!!