Come velocizzare wordpress: guida per rendere più veloce il tuo blog

Come detto in qualche articolo precedente la velocità di caricamento di un sito viene presa in considerazione dai motori di ricerca a livello seo. Oggi vorrei spiegarvi come migliorare le prestazioni della velocità di un sito wordpress. Ma prima di andare nel dettaglio, Matt Cutts (ingegnere di Google) disse in un suo video che se per aprire un sito ci vogliono 20 o 30 secondi, è un problema, se invece viene aperto in 2 secondi, non ci saranno problemi a livello di posizionamento nei motori di ricerca. Intanto per vedere le performance del proprio sito è possibile fare un analisi andando in:

  • Site Speed di Google Analytics  che misura il tempo di attesa dei visitatori per il caricamento di una pagina e permette di misurare altre tempistiche che l’utente può definire.

Mentre:

  • PageSpeed Insights analizza i contenuti delle pagine fornendo dei consigli per ottimizzare le prestazioni.

Ecco i suggerimenti per ottimizzare la velocità di un sito / blog wordpress:

1. Scegliere un buon hosting
In rete si trovano molti hosting economici che possono costare circa 15€ all’anno, ma saranno davvero così buoni? La risposta è che quanto si spende si mangia, quindi il consiglio è quello di rivolgersi a qualche amico proprietario di un sito web abbastanza visitato, in modo da chiedergli quale hosting utilizza e come si trova, intanto se proprio avete bisogno di un hosting veloce, noi di tecnologiapura.net offriamo delle soluzioni imbattibili in rapporto qualità / prezzo, quindi non esitate a contattarci.

2. Scegliere un buon template per wordpress
In rete è possibile trovare vari temi per wordpress, purtroppo molti di questi hanno troppe funzioni inutili e del codice scritto male. I template devono essere semplici, sobri e minimalisti rispettando tutte le regole di semplicità e di minor carico.

3. Tenere wordpress aggiornato
Consiglio di aggiornare sempre wordpress all’ultima versione disponibile, questo perchè non solo vengono risolti dei problemi di sicurezza e vari bug, ma ogni aggiornamento presenta sempre dei piccoli miglioramenti, anche per quanto riguarda le performance. Avvolte dei vecchi plugin su nuove release del CMS wordpress possono rallentare inspegabilmente il sistema.

4. Contenuti “pesanti”
Anche se siete abituati a scrivere degli articoli molto lunghi, non è un problema, piuttosto dovete evitare diriempire i post con immagini (sopratutto se sono di grandi dimensioni). Se un immagine è molto più grande di quella che è la dimensione da adattare sul vostro sito wordpress, potete ridurre le sue dimensioni semplicemente con paint o photoshop. Per quanto riguarda il contenuto testuale Matt Cutts consiglia di utilizzare GZIP, in questo modo il codice delle pagine diventa più leggero e veloce, inoltre si risparmia a banda. Intanto per utilizzare GZIP dovete verificare che il vostro hoster lo supporta. Una volta utilizzato potete utilizzare PipeBoost per verificare quanti sono i KB risparmiati. Generalmente GZIP fa risparmiare 3/4 di banda! La compressione gZip fa in modo che i dati vengano trasmessi dal vostro hosting al browser  in formato compresso. Per verificare se le vostre pagine sfruttano GZIP potete utilizzare questo tools http://www.gidnetwork.com/tools/gzip-test.php.

Come attivare la compressione gzip?

Se non è possibile attivare la compressione gzip tramite il server è possibile inserire il seguente codice nel file htaccess ed il gioco è fatto:

1
2
3
4
5
# INIZIO GZIP
<ifmodule mod_deflate.c>
AddOutputFilterByType DEFLATE text/text text/html text/plain text/xml text/css application/x-javascript application/javascript
</ifmodule>
# FINE GZIP

5. Plugin
Per quanto riguarda i plugin che aiutano a ottimizzare la velocità di caricamento del sito wordpress, consiglio WP Super Cache che permette di rendere statiche le pagine generate dinamicamente dal cms WordPress, in questo modo si riduce abbastanza il carico sul database. Questo non è un problema se il vosto sito fa 100 visite al giorno, ma lo diventa nel momento in cui le visite diventano 10.000.  Per wordpress si trovano vari tipi di plugin per ottimizzare le prestazioni, dal database al CSS, ma sinceramente credo che sia controproducente ricorrere per ogni cosa a dei plugin.

WP Super Chache lo utilizzo con queste impostazioni:

  • Super Cache Status: ON (WP Cache and Super Cache enabled)
  • “Don’t cache pages for logged in users”: attivato
  • Expiry time: 3600 seconds (un’ora)

6. Widget
Evitare di inserire tanti Widget, è vero che ce ne sono tanti carini, ma preferisco mettere solo il necessario, ad esempio su tecnologiapura.net ne ho messo giusto quelli per inserire i live box dei social network (Google Plus, Facebook, Twitter, ecc.), i banner di Adsense e i commenti recenti. Nel caso in cui non volete fare a meno di utilizzare molti widget potete installare il plugin WP Widget Cache, che in questo caso ottimizza appunto il codice dei widget.

Conclusione: un sito veloce non fa bestemmiare gli utenti che aprono le pagine e viene posizionato meglio su Google.

Sito consigliato: Web agency Foggia