Google+ Community: un nuovo modo per promuoversi online

Di recente su Google plus sono presenti le community che assomigliano molto ai gruppi di facebook, quindi consiglio di creare una community, condividerla con le persone che potrebbero essere interessate e iniziare a discutere dei vari argomenti della vostra nicchia, in questo modo potete approfittarne per promuovere le vostre risorse.

La prima domanda da porsi è: a chì rivolgersi? E’ molto importante non trascurare questa domanda, per creare una buona community bisogna rivolgersi ad un target ben preciso, altrimenti neanche una community di 1000 utenti potrebbe essere efficace. Aprire una community è davvero semplice, basta cliccare nella barra verticale di sinistra del social network Google plus dove è presente un logo con la scritta community. A questo punto apparirà una pagina dove sono presenti le community di cui ne fate parte o quelle che potrebbero interessarvi. In alto a destra vi è un pulsante arancione con la scritta Crea una Community, dovete seguire gli step richiesti (inserire il titolo, l’immagine, la descrizione, ecc.) per poi pubblicare la vostra community.

Ricordate di aggiungere le persone giuste, lo scopo per creare una buona community partecipe non è quello di avete 1000 persone disinteressate alla vostra nicchia, possono valere molto di più anche solo 50 persone realmente interessate o appassionate al vostro argomento, quindi potete invitare le cerchie che possono essere interessate ai vostri argomenti. L’ideale sarebbe incaricare a qualche utente di gestire la community, creando discussioni o scegliere quelle più interessanti da avviare. Dopodichè potete iniziare a pubblicizzare la community, non solo in Google plus, ma anche negli altri social network come Twitter, Facebook, ecc. Questo potrà essere utile sopratutto se avete già degli utenti interessati.

Inoltre sconsiglio di creare già da subito una community troppo articolata e con troppe categorie destinate a rimanere vuote per un bel pò di tempo (o per sempre), questo potrebbe rendere il tutto dispersivo e poco discusso, insomma è brutto vedere delle categorie vuote. Consiglio di creare massimo un paio di categorie, inserendo discussioni e risorse che potrebbero catturare l’attenzione degli utenti per poi ingrandire il tutto dopo un buon numero di azioni degli utenti.

Un altro consiglio è quello di non condividere solo i vostri post, dovete essere molto aperti per affermarvi come uno dei punti di riferimento della vostra nicchia, quindi una buona idea è quella di pubblicare tutto il meglio che trovate in rete, anche i post di altri blogger. Evitate di mettervi al di sopra degli altri blogger, il risultato positivo arriva da solo, e arriva nel momento in cui la community riesce ad ottenere una certa fiducia e credibilità.

Una buona community deve sempre fornire le risposte che gli utenti cercano. Provate ad utilizzare questa nuova funzione di Google plus, considerando che nella seo tutto si sta spostando verso l’autorevolezza dei contenuti e dell’autore. Fatemi sapere cosa ne pensate.