I social network influenzano gli utenti nelle decisioni di acquisto?

Solitamente accadeva che i primi consigli si chiedevano ad amici e parenti, con l’arrivo del Web 2.0 ormai i consigli sono a portata di mano grazie ai social network. Uno studio fatto da Gartner rivela che su 4000 persone distribuite su dieci mercati, tre quarti di essi, prima di acquistare qualcosa chiedono dei consigli agli “amici” di Facebook o ai contatti su Twitter. Ebbene si, ormai i social media hanno un vero e proprio potere di influenza per il mercato, quindi questa è una forma di marketing che non può essere assolitamente trascurata. Dallo studio di Gartner sono emerse sei tipologie di gruppi: i “venditori”, i “connettori”, gli “esperti”, i “cercatori”, gli “autosufficienti”, (sarebbero gli utenti che non hanno bisogno di chiedere consigli ad altri, quindi non si fanno influenzare).

Che ruol svolgono le 6 tipologie di gruppi?

– I cercatori utilizzano il loro giro di amicizie per ottenere consigli e informazioni.

– I connettori vanno ad interfacciarsi tra gruppi differenti con il piacere di mettere in contatfar comunicare le persone tra loro.

– Gli esperti solitamente sono specializzati in qualche materia e quindi gli amici si rivolgono a loro per avere maggiori informazioni su determinate cose. Ad essi non interessa persuadere gli utenti per un eventuale acquisto, preferiscono far crescere il loro bagaglio di conoscenze.

– I venditori sono quelli più diretti ed hanno una grande rete di conoscenze, in più dato che si tratta del loro mestiere, sanno come influenzare le persone nel scegliere una cosa piuttosto che un altra.

Lo studio fatto da Gartner ha dimostrato che un quinto della popolazione di consumatori è composto da venditori, connettori ed esperti che possono influenzare il 74% degli utenti tramite i social media che ancora non vengono presi seriamente in considerazione per molti piani di marketing, purtroppo c’è da dire che i social media non convertono direttamente le azioni in vendite ma sicuramente hanno una certa importanza in termini di influenza. Inoltre la mentalità degli utenti cambia da nazione a nazione, noi italiani siamo sempre un pò particolari, ad esempio secondo alcuni studi è emerso che la nostra popolazione non si fa infuenzare tanto dalle valutazioni negative di altri utenti che potrebbero influenzare il 14% delle persone rispetto alla media del 20% degli utenti degli altri paesi europei.

Cosa influisce sulle decisioni di acquisto degli utenti italiani?

– Una buona pagina Faq sul sito (24%)
– Una tempestiva risposta via email (25%)
– Il parere di altri utenti sui social media (15%)
– Una comunicazione telefonica con l’azienda (15%)