Joomla 3.0 sarà disponibile a breve

Per il mese prossimo è previsto il rilascio di Joomla 3.0, al momento è stata già rilasciata la Versione Beta. La versione 3.0 è parte dello standard di supporto STS (Short Term Support) ed apre la strada per un approccio LTS (Long Term Support). Non spaventatevi se da poco avete trasferito il vostro sito joomla dalla versione 1.5 alla 2.5, la versione 3.0 sarà abbastanza compatibile con la versione 2.5, quindi non credo che sarà necessario apportare delle ulteriori modifiche. Mentre delle modifiche importanti sono state fatte nell’html per il passaggio a Twitter Bootstrap, quindi i template potrebbero necessitare di alcune piccole modifiche. L’altro aspetto positivo è che l’aggiornamento da Joomla 2.5 a 3.0 potrà essere fatto automaticamente, senza trasferire i fastidiosi file di aggiornamento tramite ftp, quindi sarà possibile aggiornare il sito automaticamente al rilascio LTS (che sarà l’impostazione predefinita) oppure seguire gli aggiornamenti STS, in base alla vostra scelta troverete delle notifiche nell’area di amministrazione del sito.
 
I requisiti del sistema

La versione 3.0 necessiterà della versione 5.3 di PHP e la versione 5.1 di MySQL (anche se è consigliata la 5.5). Verrà ancora supportato Microsoft SQL Server oltre al supporto di PostgreSQL grazie al contributo dell’italiano Gabriele Pongelli. C’è l’intenzione di abbandonare il supporto del driver MySQL in PHP in modo da dare spazio a MySQLi, questo non dovrebbe creare problemi per gli host.

Quali saranno le novità?

Molte funzioni saranno disponibili al momento del rilascio, però si parla dello sviluppo dell’interfaccia grafica basato su framework Twitter Bootstrap (Javascript, CSS e HTML) che ha semplificato ulteriormente lo sviluppo dell’interfaccia mobile.

Altre novità riguardano:

Platform 12.2. con lo scopo di semplificare lo sviluppo dei plugin.

Siti Multipli. Con una sola installazione sarà possibile sfruttare più siti che condividono lo stesso database.

Edit Mode. Che aggiungerà una barra per gli amministratori permettendo di effettuare delle modifiche senza accedere dal backend.

PostGReSQL come dicevo in precedenza.

Al più presto vi aggiornerò su ulteriori novità.