Qual’è la lunghezza ideale per il titolo del nostro sito internet?

Per ottimizzare al meglio un sito internet nei motori di ricerca, uno dei fattori più importanti da considerare è il tag title, un titolo durante le ricerche puà catturare l’attenzione dell’utente, quindi non deve essere composto solo da parole chiave, ma deve avere uno stile più naturale e interessante per l’utente. Intanto google ha ritoccato alcune cose riguardo il titolo, Ruth Burr di SEOmoz si è accorto che ultimamente Google può mostrare un titolo fatto da parole separate da trattini (vedi nell’immagine in alto); ovvero  l’URL del titolo. Intanto ecco come vengono definiti i 3 nuovi algoritmi di google basati sul titolo:

– tomwaits (titolo lungo conciso e accurato)

– TopOfTheRock (titolo che offre una migliore efficienza permettendo di risparmiare CPU nella sua generazione)

– otisredding (titolo che non descrive la pagina)

Per fare in modo che google mostri nelle ricerche il titolo di propria scelta evitando che venga stravolto, bisogna utilizzare poco meno di 70 caratteri descrittivi e concisi, evitando ridondanze e keyword stuffing. Sembra che google oltre a calcolare la quantità di caratteri, prenda in considerazione anche la loro larghezza, ad esempio le lettere “W” e “A” sono più larghe rispetto alle lettere “i” e “t”. Può sembrare strano, ma non sono cose che stò inventando, delle prove sono state effettuare da SEOmofo che ha constatato che inserendo delle W maiuscole, il titolo gli è stato stroncato a 45 caratteri, mentre utilizzando le lettere t e l è arrivato a 107 caratteri! Questo ci fà capire che il nuovo algoritmo non si basa più sul numero di caratteri, ma sul numero di pixel, quindi se prima era ideale inserire un titolo di 70 caratteri circa, adesso è consigliabile utilizzare un titolo di circa 512 pixel.